I nostri partner

Senza di loro non avremmo potuto nenche pensare di fare qualcosa e siamo fieri di potere offrire i loro prodotti.

 

 

goopion

Goppion il caffé

 

Tutto comincia nel 1859 quando Luigi Goppion apre un bar-trattoria e comincia a 

tostare i chicchi di caffè nella palla di ferro sul fuoco del camino. Luigi è affiancato 

dal figlio Pietro e dai nipoti Angelo, Giuseppe, Luigi, Giovanni, Olivo e Ottorino. La 

passione cresce e alla trattoria viene aggiunta una bottega-laboratorio. Con lo scoppio 

della Seconda Guerra Mondiale, Angelo e Giovanni partono per l’Etiopia. Lì cresce la

passione per il caffè e la continua ricerca delle migliori qualità. Ritornati a Treviso, 

nel 1948 acquistano la Torrefazione Trevigiana Caffè, marchio al quale viene 

aggiunto il nome Fratelli Goppion. Negli stessi anni Ottorino e Olivo partono per il 

Venezuela e a Caracas fondano la piccola torrefazione “Cafè San Antonio – Hermanos

Goppion”.

 

tomasoni caseificio

Tomasoni

Nel 1955 inizia la storia del Caseificio Tomasoni, nella ridente campagna trevigiana, quando Primo Tomasoni, casaro di origini bresciane, rilevò un'antica fattoria ubicata vicino al fiume Piave in un luogo ricco di storia, di risorgive e di bellezze naturalistiche, per farne la prima sede del caseificio. Iniziò così a produrre formaggi freschi, che rivendeva di sera, quando in sella alla sua lambretta, li consegnava a negozi e grossisti della zona. Con la sua passione e l’esperienza, affiancato dall’instancabile e amorevole moglie Annamaria, in pochi anni ampliò la sua attività, grazie anche all’intuizione di creare nuovi e gustosi formaggi freschi come la Crema del Piave e la Casatella. Per ilPannarello, uno dei formaggi più imitati anche se ineguagliabile quello prodotto dalla famiglia Tomasoni, va raccontata una simpatica storia: quella che ancora oggi il gustosissimo formaggio viene prodotto secondo l’antica ricetta di Annamaria che nel 1957 senza volerlo, modificò leggermente la preparazione della casatella, senza sapere che da quell’errore sarebbe nato un formaggio di successo, il Panarello appunto, morbido e cremoso, un formaggio amato da tutti per il suo inconfondibile gusto delicato e la sua cremosità, ideale da gustare solo o mantecato in risotti di stagione e lasagne.

 

A custodire oggi la tradizione Tomasoni sono i figli Moreno, Paola e Nicoletta che uniti da competenza e spirito imprenditoriale continuano il sogno iniziato quasi 60 anni fa, testimoni di un patrimonio di conoscenza e tradizioni.

tre comuni caseifico

Tre comuni

L’azienda agricola Tre Comuni vanta una storia assai lunga, di cui va orgogliosa. Nasce dalla tenace volontà di tre fratelli trevigiani: Eros, Ivan e Miscel Minato. Poco più che ragazzi, furono introdotti al mestiere di allevatori dal padre Bortolo che si occupava di bovini e per passare poi anche al mestiere di casari. Il signor Bortolo era stato portato dalle circostanze a mandare uno dei figli, poco più che diciassettenne, in quel di Capua, in Campania, dove i migliori mastri casari italiani hanno generosamente scelto di tramandargli i segreti della mozzarella di bufala. Ma solo dopo anni di prove sul campo, studi e tentativi, finalmente il marchio Tre Comuni fu registrato alla camera di commercio di Treviso. Era il 19 giugno 1992.

La mozzarella di latte bufala - si dice - è gelosa e pure timida. È gelosa dei suoi segreti e non le piace che vengano trascritti, ragione per cui il processo attraverso il quale nasce quella autentica è tramandato solo a voce. È timida: non ama le folle e bisogna farla in due. Ecco perché Miscel Minato, di ritorno da Capua, non riusciva a produrne una come si deve. Provava e riprovava ma non si sentiva soddisfatto, pur avendo visto decine anzi centinaia di volte i mastri casari al lavoro. Tornò allora a Capua, testardo, e ricominciò da capo fino a quando uno dei mastri, ormai legati a lui dall’affetto che viene dalla condivisione della fatica quotidiana, affascinato dalla tenacia del ragazzo, non decise di seguirlo a Treviso portandosi un secchio di siero. Là, dopo essersi appartato in solitudine con Miscel, volle rivelargli finalmente il suo segreto. Fu così che nacque la prima vera mozzarella Tre Comuni.

Perché Tre Comuni? Perché l’azienda nasce in una zona di confine fra tre diversi comuni e perché i fratelli che ne sono l’anima sono proprio tre. 

colomberotto qualità nelle carni

Colomberotto

Le origini del gruppo Colomberotto risalgono agli anni cinquanta quando l'attuale presidente della società, Tommaso Colomberotto, iniziò a Moriago della Battaglia l'attività di commercio della carnecon un piccolo laboratorio in centro paese. Nel 1974 fu aperta unamacelleria fuori paese per il commercio al dettaglio e all'ingrosso. Si vendevano mezzene e quarti ai privati, ai macellai e ai ristoratori della zona. I bovini provenivano da stalle locai o dai vicini mercati di bestiame. La volontà di garantire la bontà del prodotto venduto spinse

la famiglia ad acquistare la prima azienda agricola nel 1978 per l'autoproduzione del bestiame. A partire dalla fine degli anni ottanta furono costituite o acquistate diverse aziende agricole, fornitrici di vitelli a carne bianca e di vitelloni.

 

Nel 1994, contestualmente alla costruzione dell'attuale complesso industriale, l'azienda divenne una SPA. Si ebbe una grande impennata delle vendite soprattutto in seguito all'entrata della grande distribuzione organizzata nella rete commerciale. 
Negli ultimi anni sono state costituite nuove aziende agricole che con la loro produzione di bestiame consentono di coprire la quasi totalità del fabbisogno aziendale. 
L'attuale realtà del gruppo è quella di una filiera a controllo totale che segue ogni momento della sua produzione, dalla crescita degli animali negli allevamenti, alla vendita delle carni sull intero territorio nazionale.

 

 

Stampa Stampa | Mappa del sito
TVburger via Borgo Mazzini n°50 Partita IVA:04706770262